play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
  • cover play_arrow

    Casa Italia Radio La prima radio con la Casa nel nome e nel cuore

Lavoro - ADNKRONOS

E-commerce, Zoppas (Ice): “Accorcia catena distributiva e aiuta Pmi a raggiungere estero”

todaySettembre 1, 2023 1

Sfondo
share close

(Adnkronos) – “L’e-commerce è uno strumento che accorcia la catena distributiva consentendo anche alle Pmi di raggiungere paesi stranieri senza la necessitĂ  di investimenti in strutture commerciali complesse, iniziando il processo di internazionalizzazione digitale e aiutando al contempo quello di internazionalizzazione tradizionale. La diffusione globale dell’e-commerce, accelerata indubbiamente dalla pandemia, sta creando per il made in Italy nuove opportunitĂ  di sviluppo, abbattendo barriere logistiche, distributive e burocratiche". Lo ha detto Matteo Zoppas, presidente dell'Ice, durante la presentazione, oggi al Forum di Cernobbio, del nuovo studio realizzato da The European House-Ambrosetti in collaborazione con Amazon. "Il moltiplicatore economico medio sugli investimenti pari a 2,48 (fonte Ambrosetti) sulla filiera, e la crescita media dell’8% sulle esportazioni di una azienda su cinque", evidenzia Zoppas, "dimostra la strategicitĂ  degli investimenti a supporto di questo canale distributivo. Così come lo studio certifica, vi è quindi un indubbio vantaggio per le imprese a puntare all’estero attraverso il commercio digitale. Amazon rappresenta un autorevole e serio esempio delle potenzialitĂ  dell’e-commerce per le aziende italiane ed è per questo che Ice punta sempre di piĂą su partnership consolidate con attori di primo piano, visti anche i risultati molto positivi dei progetti realizzati in questi anni”. Rispondendo a una domanda sugli ultimi dati Istat sul Pil Zoppas ha evidenziato che "per quanto riguarda l'estero vediamo un rallentamento della Germania che è importante per noi e anche di alcuni Paesi asiatici, che pure sono importanti. Le nostre imprese hanno dimostrato resilienza, ma le variabili le potremo capire meglio quando avremo i numeri dell'export, tra un paio di mesi. I 620 miliardi del 2022 dovrebbero essere 670 miliardi nel 2023, siamo a 4 punti percentuali sopra l'anno precedente, quindi leggermente al di sotto delle stime, ma teniamo conto che veniamo da un momento difficile. Vedremo tra poco se la valutazione della relazione tra volumi e valori può essere piĂą ottimistica". —lavorowebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Scritto da: Redazione

Rate it

CASA ITALIA RADIO

by Bricks Advisoring and Consulting srls

Via Adriano Fiori 20/c – Roma

PARTITA IVA 15463941003

Iscrizione al TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA  SEZIONE PER LA STAMPA E L’INFORMAZIONE al numero 40/2023 

LICENZA SIAE NUMERO: 202100000684

LICENZA ITSRIGHT NUMERO: 0012816

LICENZA SCF NUMERO: 65/5/22

ISCRIZIONE ROC NUMERO:35357

 
0%