play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
  • cover play_arrow

    Casa Italia Radio La prima radio con la Casa nel nome e nel cuore

Ultim'ora - ADNKRONOS

Empoli-Juve, Allegri: “In difesa Bremer e Danilo, dubbi tra Gatti e Alex Sandro”

todaySettembre 2, 2023 1

Sfondo
share close

(Adnkronos) – Alla vigilia di Empoli-Juve, "non c'è una difesa titolare. Ho sei difensori, tutti titolari. Domani giocheranno Bremer e Danilo, ho un dubbio tra Alex Sandro e Gatti". Così l'allenatore bianconero Massimiliano Allegri in conferenza stampa sul match. "Fagioli – continua – può diventare un buon regista, ma per ora Locatelli è il titolare: sta facendo bene e sono dispiaciuto per i fischi di domenica, così come per quelli ad Alex Sandro. Sono due giocatori affidabili, che come tutti possono fare piĂą o meno bene". "Le insidie di domani sono le insidie di tutte le partite. L'Empoli – sottolinea ancora Allegri – cercherĂ  di fare i primi punti del campionato, noi dovremo dare continuitĂ . Troveremo una squadra che gioca, solida, tecnica, da non sottovalutare". In porta Szczesny "non ci sarĂ , rientrerĂ  dopo la sosta. Sta meglio ma non è in condizione di giocare, al suo posto c'è Perin", aggiunge. "Abbiamo condiviso tutto quello che è stato fatto, sia in uscita che nelle possibilitĂ  di entrata. Cambiare i giocatori tanto per cambiare le facce non aveva senso: non c'è stata possibilitĂ  di prendere qualcuno che migliorasse la squadra. L'input è stato quello di mantenere una squadra competitiva e allo stesso tempo sostenibile. Ora abbiamo una squadra competitiva, con la prospettiva che Vlahovic e Chiesa facciano molto meglio dell'anno scorso che Pogba cresca e che i ragazzi migliorino ancora", ha spiegato, aggiungendo che per la Juve quest'anno "l'obiettivo è rimanere nelle prime quattro o attaccate alle prime quattro a fine dicembre per giocarci le nostre carte nella seconda parte di campionato. L'obiettivo è entrare di nuovo, come è successo l'anno scorso, nelle prime quattro e giocare la Champions l'anno prossimo". "Penso che quest'anno servano da 86 a 90 punti per vincere lo scudetto. Il Napoli è favorito perchĂ© è campione in carica, il Milan anche ieri ha fatto un'ottima partita però siamo solo all'inizio, noi dobbiamo concentrarci su quello che dobbiamo fare, sapendo che sarĂ  dura: per la Champions ci sono anche Inter, Lazio, Roma, Atalanta e Fiorentina. Le prime quattro usciranno da queste squadre e ci vorranno 76 punti", ha detto ancora. "Dopo la partita contro il Bologna non stavo tanto bene", ha poi spiegato il tecnico in merito alla sua assenza alla conferenza stampa post-partita della gara contro i rossoblĂą emiliani finita tra le polemiche per gli episodi arbitrali. "E' tutta la settimana che sono un po' malconcio, è stata la prima volta in vent'anni e il primo dispiaciuto ero io, in ogni caso quando parla Landucci è come se parlassi io", aggiunge Allegri. —sportwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Scritto da: Redazione

Rate it

CASA ITALIA RADIO

by Bricks Advisoring and Consulting srls

Via Adriano Fiori 20/c – Roma

PARTITA IVA 15463941003

Iscrizione al TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA  SEZIONE PER LA STAMPA E L’INFORMAZIONE al numero 40/2023 

LICENZA SIAE NUMERO: 202100000684

LICENZA ITSRIGHT NUMERO: 0012816

LICENZA SCF NUMERO: 65/5/22

ISCRIZIONE ROC NUMERO:35357

 
0%