play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
  • cover play_arrow

    Casa Italia Radio La prima radio con la Casa nel nome e nel cuore

AttualitĂ 

Fratello vittima Ustica scrive ad Amato

todaySettembre 2, 2023 4

share close

(Adnkronos) – “Egregio Signor Presidente Giuliano Amato, a seguito delle sue articolate dichiarazioni sulla Strage di Ustica, non può farsi a meno di apprezzarne, ancorchĂ© tardiva, la volontĂ  di gettare luce su una vicenda che non fa onore al nostro Paese, non fa onore alle nostre forze armate e non fa onore ai tanti governi che per 43 lunghi e interminabili anni hanno di fatto, ostacolato ogni tentativo di giungere ad una veritĂ ”. Inizia così la lettera, visionata dall’Adnkronos, che Anthony De Lisi, fratello di Elvira De Lisi e zio di Alessandra, due delle 81 vittime della strage di Ustica del 27 giugno 1980, scrive all’ex Presidente del Consiglio Giuliano Amato, che l’Adnkronos. “VeritĂ  questa, non tanto giudiziaria, ma che in qualche modo potesse restituire credibilitĂ  ad uno Stato troppo connivente con quanti a vario titolo e per vari interessi, pur sapendo, hanno sempre taciuto”, spiega De Lisi che da 43 anni si batte per avere giustizia e veritĂ  sulla morte della sorella e della nipotina. “Non è mai troppo tardi per chiarire i misteri di questo nostro Paese e per cercare di ridare credibilitĂ  alle massime istituzioni che, laddove accertata la loro responsabilitĂ , dovrebbero essere chiamate a risponderne – sottolinea De Lisi nella lettera ad Amato – Ella, Signor Presidente, ben sa che i crimini di guerra non sono coperti da prescrizione per un diritto vivente sovranazionale che prevale su ogni altra forma di legge. Come Ella stesso ha perfettamente sottolineato, la sera del 27 giugno 1980 su i cieli di Ustica ebbe luogo un vero e proprio scenario di guerra che vide coinvolti piĂą Stati”. “Posso assicurarLe e mi auguro anche col Suo autorevole ausilio, che intraprenderò un’azione avanti il competente Tribunale Penale Internazionale, non certo per voglie risarcitorie o di una “Giustizia riparativa”, ma per far sì che gli 81 civili barbaramente trucidati nel cielo di Ustica siano ricordati come vittime civili di un’azione di guerra da altri voluta, decisa e messa in atto. Con sincera stima, Le porgo ogni ossequio”.  Read More

______________________________________________________________

 #notizie, #news, #picoftheday, #adnkronos, #italia, #visualradiostation, #giornale, #buongiorno, #onair, #casa, #home, #italy, #design, #interiordesign, #architecture, #madeinitaly

Scritto da:

Rate it

CASA ITALIA RADIO

by Bricks Advisoring and Consulting srls

Via Adriano Fiori 20/c – Roma

PARTITA IVA 15463941003

Iscrizione al TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA  SEZIONE PER LA STAMPA E L’INFORMAZIONE al numero 40/2023 

LICENZA SIAE NUMERO: 202100000684

LICENZA ITSRIGHT NUMERO: 0012816

LICENZA SCF NUMERO: 65/5/22

ISCRIZIONE ROC NUMERO:35357

 
0%